Professional bookseller's independent website

‎Dionysus‎

Main

Number of results : 2,166 (44 Page(s))

First page Previous page 1 ... 38 39 40 41 42 43 [44]

‎WALTER FRIEDRICH OTTO‎

‎IL POETA E GLI ANTICHI DèI‎

‎INTRODUZIONE DI GIANNI CARCHIA GUIDA 1991 151 PP. + INDICE. FONDO DI MAGAZZINO: LIEVI SEGNI DEL TEMPO, VOLUME PRESSOCHé PERFETTO INTRODUZIONE DI GIANNI CARCHIA GUIDA 1991 151 PP. + INDICE. FONDO DI MAGAZZINO: LIEVI SEGNI DEL TEMPO, VOLUME PRESSOCHé PERFETTO. Tratte dalla meditazione matura di Walter F. Otto, queste pagine svelano il carattere eccentrico e solitario della compagine di pensiero dell'autore di Dioniso e degli Dèi della Grecia. Otto vi esplora l'orizzonte mitico-religioso della poesia nell'epoca della modernità mostrando la sua tragica essenza: il desiderio cioè e, insieme, l'incapacità di rivivere l'esperienza della grecità olimpica, di rifarsi epos eroico. Per Otto, religione olimpica è la capacità di accogliere la forza dell'origine in un ordine della forma e del rigore spirituale. Nella modernità non v'è traccia di una simile capacità, c'è evocazione romantica dell'origine o astratta sublimazione della forma: c'è scissione, tragedia. E, tuttavia, nel moderno la poesia vorrebbe ridestare gli antichi dèi, tornare a una rinnovata solidarietà tra mito e culto. Con la poesia di Hòlderlin, sottratta alla profanità, resa «pura» e «pia», il «tragico» vorrebbe porsi in attesa della sua catarsi, farsi profezia del possibile ritorno degli antichi dèi del culto. Ma invano. L'analisi di Otto coinvolge per intero lo stato di scissione del moderno, incapace di trovar scampo e rifugio fuori dal suo sterile dominio.In queste pagine - come scrive Gianni Carchia nell'Introduzione - «un'ascesi antitragica e antimoderna, antitragica perché antimoderna, vuole così alla fine sottrarre per sempre al tempo le figure, nate storicamente ma spiritualmente immortali, degli dèi olimpici. Non più soltanto figure, esse diventano allora gli archetipi, i simboli di un eterno presente». Parole e frasi comuni accade Achille Afrodite uomo antichi dèi aorgico Apollo canto celeste cielo colui comunità coscienza culto cultuale cuore dèi olimpici dell'essere destino Hòlderlin divenuto elementi elevato Empedocle Eracle eroi eroica Eschilo Esiodo esistenza esperienza essenza eterno Ettore Euripide festa figure filosofo forma forza FRIEDRICH HÒLDERLIN Goethe grandezza grecità guarda Iliade incontro individuale infatti Iperione istante Jacob Burckhardt l'elemento l'essere intiero l'istante l'umano lotta MARTIN HEIDEGGER mente meraviglia mistero misura mito moderno Nietzsche nuovo Odissea Omero originaria Otto padre parla parole pensiero PINDARO poesia poeta poetica popolo possa potenza poteva preellenica presente profondità Prometeo realtà regno religione greca rivela sacro santa Schelling Schiller sembra senso sentimento sfera spirito greco spirituale stirpe sublime Teogonia testimonia tragedia greca tragico trasformazione umana uomo e natura volontà Zeus AUTORE Walter Friedrich Otto nacque a Hechingen, piccola località della Svevia alle pendici del Monte Hohenzollern, figlio di un farmacista di fede protestante, Hermann Ernst Otto. La sua famiglia si trasferì poco dopo a Stoccarda dove Otto frequentò, a partire dal 1882, l’Eberhard Ludwigs Gymnasium. Nel 1892, dopo il superamento del severo esame di ammissione, Otto entrò nella Evangelisches Stift Tübingen, la scuola evangelica di Tubinga dove nel passato si erano diplomati il poeta Friedrich Hölderlin (1770-1843) e i filosofi Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770-1831) e Friedrich Schelling (1775-1854). Dopo un anno di studi teologici, Otto frequentò i corsi di studi classici tenuti da Otto Crusius, da Ludwig Schwabe e da Wilhelm Schmid. La particolare vocazione a questi studi da parte di Otto convinse Wilhelm Schmid a suggerirgli di proseguirli anche a Bonn, sotto la guida di personalità come quella di Hermann Usener e di Franz Bücheler. Sotto la supervisione di quest’ultimo, Otto conseguì il dottorato di ricerca nel 1897 presentando la tesi su ’Nomina propria a Latina oriunda uno perfecti participiis’. Successivamente fu incaricato di insegnare presso una scuola secondaria di Bonn, e dal 1898, ricoprì l’incarico di assistente del ’Thesaurus Linguae Latinae’ a Monaco di Baviera, svolgendo, tra il 1905 e il 1911, anche l’attività di autore del ’Onomasticon Latinum’. In quegli stessi anni Otto venne a contatto con gli studi di Ernst Diehl e con la psicodiagnistica di Ludwig Klages, autore a sua volta influenzato dall’opera di Johann Jakob Bachofen (1815-1887). Già privatdozent dal 1905, e außerordentlicher professor dal 1910, nel 1911 Otto completò la sua abilitazione all’insegnamento sempre presso l’Università di Monaco di Baviera, sotto la guida del suo ex insegnante di Tubinga, Otto Crusius e, nello stesso anno, gli venne offerta una cattedra all’Università di Vienna, offerta che Otto accettò e grazie alla quale, frequentando l’università viennese, ebbe modo di stringere una profonda amicizia con Hans von Arnim. Nel 1913 Otto venne nominato professore di Letteratura latina a Basilea, trasferendosi, l’anno successivo e con la stessa funzione, alla neonata Università di Francoforte dove resterà per i successivi venti anni. Nel periodo francofortese Otto redigerà le sue opere fondamentali: ’Die Götter Griechenlands. Das Bild des Göttlichen im Spiegel des griechischen Geistes’ (1929) e ’Dionysos. Mythos und Kultus’ (1933). Sempre all’Università di Francoforte Otto risulterà essere la guida di una neo formata importante scuola di studi sulla cultura e la religione classica, scuola a cui aderirono importantissimi studiosi come il filologo Karl Reinhardt, gli etnologi Leo Frobenius e Adolf Ellegard Jensen, il sinologo Richard Wilhelm, il filosofo Kurt Riezler e, gli allora ancora giovani allievi, Max Kommerell, Franz Altheim, Carl Koch, Károly Kerényi e Hermann Lommel. La scuola francofortese guidata Otto raccolse, tra il 1932 e il 1938, i suoi contributi nel ’Frankfurter Studien zur Religion und Kultur der Antike’, curati sempre dallo stesso Otto. Durante i suoi ultimi anni francofortesi Otto contribuì all’edizione critica delle opere inedite di Friedrich Nietzsche insieme insieme a Karl Schlechta e a Martin Heidegger presso il comitato scientifico del Nietzsche-Archiv di Weimar. La sua vicinanza al filosofo Kurt Riezler, a sua volta tra i promotori in quegli stessi anni della Scuola di Francoforte e per questa ragione costretto alle dimissioni dal regime nazista nel 1933, convinse lo stesso regime a trasferirlo, nel 1934, all’Università di Königsberg dove Otto prese il posto del grecista Paul Maas costretto anche lui alle dimissioni per le sue origini ebraiche. All’Università di Königsberg Otto ebbe modo di stringere rapporti con lo storico dell’arte Wilhelm Worringer, il musicologo Hans Engel e l’indologo Helmut von Glasenapp frequentando il Kant Gesellschaft. Sempre in questo periodo, Otto, insieme a Karl Reinhardt e Ernesto Grassi, curò il Jahrbücher für die geistige Überlieferung, il secondo volume del quale fu sequestrato dal regime in quanto riportava le sue preoccupazioni sul futuro degli studi classici. Per questa ragione, i nazisti annullarono l’assegnazione del Kant Preis a Otto nel 1943. Nel 1944 con l’avanzata del Fronte orientale e l’arrivo dei sovietici in Prussia, Otto fuggì precipitosamente da Königsberg, abbandonando così la sua importante biblioteca e i numerosi studi ancora da pubblicare. Dopo aver vissuto in Baviera l’ultimo anno di guerra, ottenne degli incarichi d’insegnamento di Letteratura greca prima a Monaco e poi a Gottinga, divenendo, nel 1946, docente e, infine, professore emerito all’Università di Tubinga nel 1955, città dove si spense il 23 settembre 1958.‎

‎WENDLAND,P. & O. KERN.‎

‎Beiträge zur Geschichte der griechischen Philosophie und Religion.‎

‎Bln., Reimer, 1895. 119 p. Wrs. 21 cm (Cover damaged; back weak; pencil underlinings)(Philo und die Kynisch-Stoische Diatribe; Zwei Kultinschriften aus Kleinasien; Dionysos in Magnesie; Anax)‎

Bookseller reference : 115281

Antiqbook

Antiquariaat Fragmenta Selecta
Netherlands Países Bajos Holanda Pays-Bas
[Books from Antiquariaat Fragmenta Selecta]

€13.00 Buy

‎WINNINGTON-INGRAM, R. P. & (FOREWORD AND BIBLIOGRAPHY BY P. E. EASTERLING)‎

‎Euripides and Dionysus an Interpretation of the Bacchae‎

‎Cambridge University Press, 1948. Hardcover. Spine sunned. Pages tanned. Foxing to endpapers. ; 190 pages; Euripides and Dionysus is a brilliant and influential study of the god of Greek drama and the one surviving tragedy, Euripides' Bacchae, in which he appears. The play has been intensively discussed by critics and very often staged, imitated and adapted in the fifty years since Winnington-Ingram wrote this pioneering monograph, which is still cited as if it were a contemporary work of criticism. His interpretation, presented with great elegance, was composed at a time (just before the Second World War) when he was deeply troubled by what he had seen of fascism; it has special interest now for its place in the history of reception.. Very Good with no dust jacket .‎

Bookseller reference : 18478

‎Winnington-Ingram, R. P. & (Foreword and Bibliography by P. E. Easterling)‎

‎EURIPIDES AND DIONYSUS An Interpretation of the Bacchae‎

‎Spine sunned. Pages tanned. Foxing to endpapers. ; 190 pages; Euripides and Dionysus is a brilliant and influential study of the god of Greek drama and the one surviving tragedy, Euripides' Bacchae, in which he appears. The play has been intensively discussed by critics and very often staged, imitated and adapted in the fifty years since Winnington-Ingram wrote this pioneering monograph, which is still cited as if it were a contemporary work of criticism. His interpretation, presented with great elegance, was composed at a time (just before the Second World War) when he was deeply troubled by what he had seen of fascism; it has special interest now for its place in the history of reception.‎

‎Winnington-Ingram, R. P. & (Foreword and Bibliography by P. E. Easterling)‎

‎EURIPIDES AND DIONYSUS An Interpretation of the Bacchae‎

‎Scholar's bookplate to inner cover (G. P. Goold). Light Foxing to top of textblock. Light bump to 1 corner. ; Unchanged Reprint of 1948 ed. ; 190 pages; Euripides and Dionysus is a brilliant and influential study of the god of Greek drama and the one surviving tragedy, Euripides' Bacchae, in which he appears. The play has been intensively discussed by critics and very often staged, imitated and adapted in the fifty years since Winnington-Ingram wrote this pioneering monograph, which is still cited as if it were a contemporary work of criticism. His interpretation, presented with great elegance, was composed at a time (just before the Second World War) when he was deeply troubled by what he had seen of fascism; it has special interest now for its place in the history of reception.‎

‎WRIGHT , F A:‎

‎The Romance of Life in the Ancient World‎

‎Sampson Low Marston & Co undated c1932 H/Back blue cloth boards VG foxing 324pp 39 b/w illustrations 9 x 5.5 725g ¶ An account of life around the Mediterranean from the earliest recorded history, through Egyptian, Greek (and Macedonian) ascendancy to fourth century Rome‎

Bookseller reference : 12762

Antiqbook

Val Waring (formerly Stort Books)
United Kingdom Reino Unido Reino Unido Royaume-Uni
[Books from Val Waring (formerly Stort Books)]

€6.85 Buy

‎Wunnicke, Christine (Verfasser)‎

‎Die Nachtigall des Zaren : das Leben des Kastraten Filippo Balatri. Christine Wunnicke‎

‎[München] : Claassen, 2001. 259 S. ; 21 cm Pappe [2 Warenabbildungen]‎

‎Zustand: Pappeinband mit Schutzumschlag, sehr guter Zustand, Lesebändchen --- Inhalt: Ein Abenteuerbuch, eine wahre Geschichte. Im Jahr 1700 schickt Zar Peter der Große eine Gesandtschaft an die untere Wolga, zu Ayuki-Khan, dem Herrscher der Kalmücken. Mit von der Partie ist ein halbwüchsiger Sopranist aus Pisa, Filippo Balatri; eine Aufmerksamkeit des Großherzogs der Toskana für den Zaren von Rußland. Ein Wundarzt in Lucca hat Filippo kunstgerecht entmannt, ein Florentiner Maestro lehrte ihn die Grundlagen des Belcanto, und der Große Khan ist von seinem Gesang so hingerissen, dass er ihn am liebsten gegen sechs Pferde eingetauscht hätte. ayukis Gschenk für den jungen Sänger, ein kostbarer Goldstoff mit Pfauenaugen, wird später nicht nur Ludwig XI vor Neid erblassen lassen. -- Zwei Fassungen seiner Autobiographie sind überliefert, fast 5000 handschriftliche Seiten, unschätzbare Dokumente. W5-8 ISBN: 9783546002486‎

Bookseller reference : 57478 ISBN : 97835512

Antiquariat.de

Antiquariat Biebusch
DE - Lilienthal
[Books from Antiquariat Biebusch]

€19.90 Buy

‎YUBERO GALINDO Dionisio.‎

‎LA CATEDRAL DE SEGOVIA. Recuerdo de la visita a la Santa Iglesia Catedral.‎

‎64 pp. Enc. editorial. Tip. El Adelantado. Segovia 1964. En la historia de Segovia han existido tres catedrales la m�s antigua conocida como la primitiva y enclavada en las orillas del rio Eresma fue destruida durante la persecuci�n arriana del a�o 516. La segunda catedral conocida como la antigua fue mandada construir por el rey Alfonso VII 1126-1157 en estilo rom�nico y consagrada en el a�o 1228 encontr�ndose situada en las cercan�as del actual Alcazar en el lugar que hoy ocupan los jardines que anteceden al castillo. Esta catedral tenia tres naves crucero y un claustro g�tico que es de lo poco que qued� despu�s de su destrucci�n. La actual Catedral fue mandada construir por el rey Carlos I ya que la anterior rom�nica construida por Alfonso VII fue destruida en 1520 durante las guerras de las Comunidades al hacerse fuerte las tropas comuneras en la Catedral frente a las tropas imperiales situadas en el Alc�zar a escasos metros de distancia. La Catedral de Segovia es una de las construcciones g�ticas mas tard�as de Espa�a ya que fue construida en estilo g�tico cuando el estilo renacentista ya comenzaba a imperar en Espa�a. unknown‎

Bookseller reference : 12915651

Biblio.com

LIBRERÍA ANTICUARIA GALGO
Spain España Espanha Espagne
[Books from LIBRERÍA ANTICUARIA GALGO]

€5.00 Buy

‎YUBERO GALINDO Dionisio.‎

‎LA CATEDRAL DE SEGOVIA.‎

‎64 pp. Fotograf�as en color. Editorial Everest. Le�n 1973. unknown‎

Bookseller reference : 12915304

Biblio.com

LIBRERÍA ANTICUARIA GALGO
Spain España Espanha Espagne
[Books from LIBRERÍA ANTICUARIA GALGO]

€6.00 Buy

‎YUBERO GALINDO Dionisio‎

‎LA CATEDRAL DE SEGOVIA‎

‎La catedral de Segovia.- Le�n Editorial Everest 1973; en 4� menor 62 pp. 1. Profusi�n de ilustraciones. Colecci�n Iberica Editorial Everest unknown‎

Bookseller reference : 294

Biblio.com

LIBRERIA ANTICUARIA SANZ SL
Spain España Espanha Espagne
[Books from LIBRERIA ANTICUARIA SANZ SL]

€6.00 Buy

‎ZAFIROPULO, JEAN‎

‎Apollon Et Dionysos Un Essai Sur la Notion D'impermanence‎

‎Paris: Société D'Édition- Les Belles Lettres, 1961. Softcover. Faint edgewear to wraps. Pages unopened. ; Collection D'Études Anciennes; 329 pages. Very Good .‎

Bookseller reference : 22282

‎Zafiropulo, Jean‎

‎APOLLON ET DIONYSOS Un Essai Sur La Notion D'Impermanence‎

‎Faint edgewear to wraps. Pages unopened. ; Collection D'Études Anciennes; 329 pages‎

‎ZANCANI Domenico‎

‎Della testa di Dionysos del Museo Capitolino e del tipo statuario al quale appartiene‎

‎In 8, pp. 65-91 + (1b) con 4 tavv. f.t. con foto in b/n. Intonso. Br. muta. Estratto dal Bullettino della Comm. Archeologica Comunale, anno 1924. Saggio relativo alla 'bella testa di Dionysos, di proporzioni superiori al vero e, in altri tempi, creduta di Ariadne, che si conserva nella sala del Gallo morente' nella collezione capitolina di antichita'. ITA‎

‎Zaoli, Marina‎

‎Dalla Fiaba al Mito Dal Rito All'inconscio. Il Significato Dei Compartamenti Umani Dai Primordi Fino a Oggi e Il Rapporto Dell'uomo Con Il Trascendente‎

‎Mm 150x210 Collana "Saggi". Prefazione di Francesco Cavalli-Sforza. Brossura editoriale di XII-613 pagine. Firma d'appartenenza all'occhietto, alcune sottolineature a penna, peraltro buona copia. SPEDIZIONE IN 24 ORE DALLA CONFERMA DELL'ORDINE.‎

MareMagnum

Salvalibro Snc
Foligno, IT
[Books from Salvalibro Snc]

€16.99 Buy

‎Zarai, Rika‎

‎Libera Le Tue Emozioni. Raggiungere Il Benessere Psicofisico Attraverso L'espressione Delle Emozioni Corporee‎

‎Mm 135x205 Collana "La biblioteca del benessere". Brossura editoriale di 427 pagine. Rare sottolineature a matita e a penna, peraltro buona copia. SPEDIZIONE IN 24 ORE DALLA CONFERMA DELL'ORDINE.‎

MareMagnum

Salvalibro Snc
Foligno, IT
[Books from Salvalibro Snc]

€13.00 Buy

‎ZEMER, AVSHALOM [ED]‎

‎Dionysus and His Companions‎

‎Haifa, Haifa Museum National Maritime Museum. 1998, First Editon. Softcover. Catalogue of an exhibit of Greek artifacts related to the theme of Dionysos and Wine, Bi-Lingual English and Hebrew texts 72p. llus [WorldCat lists NO copies in the USA]. As New.‎

Bookseller reference : 29854

Number of results : 2,166 (44 Page(s))

First page Previous page 1 ... 38 39 40 41 42 43 [44]